Cani e gatti mangiano le stesse cose? Occhio alla dieta

Cani e gatti mangiano le stesse cose? Occhio alla dieta

Molti di noi hanno in casa diversi animali domestici ed è frequente la convivenza tra cani e gatti. Una domanda lecita, infatti, riguarda la loro alimentazione: cani e gatti mangiano le stesse cose? Possono nutrirsi degli stessi alimenti? Certamente possono essere amici e volersi anche molto bene, ma in quanto a cibo, hanno esigenze molto diverse. Vediamole insieme.

L’alimentazione di cani e gatti: attenzione a come mangiano

Chi vive insieme a cani e gatti si è chiesto almeno una volta se questi animali possano mangiare le stesse cose e, quindi, se è giusto mettergli a disposizione lo stesso tipo di alimentazione. Questi animali, però, sono profondamente diversi tra loro ed hanno esigenze nutrizionali specifiche. Dargli da mangiare le stesse cose potrebbe portare il cane o il gatto ad incorrere in malnutrizione e subirne tutte le conseguenze.
Innanzitutto la taglia, la razza e l’età sono le prime discriminanti di cui tener conto quando si decide di curare l’alimentazione del proprio pelosetto. Anche se il cibo per cani e quello per gatti sono molto simili, leggendo le etichette ci si renderà conto che essi si differenziano per dei particolari importanti. Cani e gatti, quindi, non devono mangiare le stesse cose.

L’alimentazione del gatto

I gatti seguono principalmente una dieta carnivora, per cui richiedono un elevato apporto di proteine e grassi. Le stesse quantità non sono però richieste per l’alimentazione dei cani. Cani e gatti, quindi, non mangiano proprio le stesse cose. In particolare, l’acido grasso richiesto dall’alimentazione dei gatti è l’acido arachidonico, che ne assicura la salute della pelle e del pelo. La taurina, invece, è un acido antiossidante che protegge il cuore, il cervello e le membrane del gatto. La carenza di questo acido porta a problemi come cecità e malattie cardiache che hanno delle conseguenze fatali. Le vitamine necessarie per il gatto sono la B1 e la B12, rispettivamente utili per il funzionamento dei muscoli, del sistema nervoso e dei globuli rossi. Inoltre è molto importante la vitamina A, presente nel cibo del gatto ed assente in quello per cani, poiché essi la producono naturalmente.

L’alimentazione del cane

Nell’alimentazione del cane non può mancare il beta-carotene, un antiossidante che protegge la vista, le ossa e la pelle. La vitamina E, invece, è richiesta sia dai cani che dai gatti, ma mentre i cani hanno bisogno di 50 unità per kg di peso, i gatti necessitano di 30 unità per kg. Quindi, anche se il fabbisogno è spesso comune, le quantità variano ed è per questo che cani e gatti non mangiano le stesse cose. Una corretta alimentazione canina, inoltre, richiede l’apporto di acido linoleico e acido alfa-linoleico, importanti per la salute dei muscoli e del pelo.

Cani e gatti non mangiano le stesse cose

Cani e gatti vivono spesso nella stessa casa, condividono gli spazi e qualche volta anche il cibo. Se mangiare le stesse cose si verifica saltuariamente, non accade nulla, ma a lungo andare potrebbe causare diversi problemi: vomito, diarrea, malnutrizione e, in casi più gravi, seri problemi ai reni. Cani e gatti, quindi, non possono mangiare abitualmente le stesse cose. Per assicurare un corretto apporto di nutrienti per entrambi, consultate il vostro veterinario di fiducia, che saprà darvi le migliori indicazioni.

Sfigatto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: