Portare il gatto in vacanza: consigli utili

Portare il gatto in vacanza: consigli utili

Si può portare il gatto in vacanza? Come vivono i felini il relax sotto l’ombrellone?
Molti di noi oggi hanno in casa uno o più gatti (o cani): non più solo animali da compagnia, essi sono diventati dei veri e propri compagni di vita e ci si batte per i loro diritti ed il loro benessere. È anche per questo motivo che, se si vive con un felino, durante la bella stagione ci si chiede come fare per portare il gatto in vacanza. Si può portare il gatto in spiaggia? Quali sono le modalità per avere il proprio pet anche sotto l’ombrellone? Come fare per far sì che anche lui si goda il relax della vacanza?

Portare il gatto in vacanza: i passi fondamentali

Se si vuol portare il proprio gatto al mare, prima di tutto bisogna pianificare la destinazione. Non tutti gli stabilimenti balneari prevedono la presenza di animali, quindi bisogna sceglierne uno che sia attrezzato per loro.
Dopo essersi accertati che lo stabilimento balneare scelto sia pet-friendly, bisogna prendere tutte le precauzioni per il benessere del gatto e per la nostra tranquillità. È buona norma applicare al gatto una medaglietta con tutte le informazioni utili per ricontattarvi nel caso si allontanasse e/o si perdesse.
Munitevi di una ciotola per permettergli di bere in qualunque momento ne abbia bisogno e portate con voi il suo solito cibo: non cambiategli alimentazione proprio durante i giorni di vacanza, poiché sarà già scombussolato dai tanti cambiamenti nelle sue abitudini. Abbiate cura di portare con voi anche alcuni dei suoi giocattoli preferiti, in modo che possa sentirsi un pochino “a casa”.

Viaggiare con il gatto: il trasportino

Certamente potete portare il gatto in vacanza con voi, ma anche il trasporto ha bisogno di molta cura e attenzione. Per i suoi spostamenti, infatti, è necessario munirsi di un trasportino comodo e spazioso con all’interno alcuni oggetti che gli siano familiari, come ad esempio i suoi giocattoli. Non introducete la bestiola all’interno del trasportino con impazienza: ricordate che sta per affrontare un viaggio e, al contrario di voi, non sa che sta andando in vacanza a divertirsi. Per lui gli spostamenti possono essere fonte di insicurezza e disagio.

Il gatto in spiaggia: la protezione

Per far sì che la vacanza sia una bella esperienza anche per il vostro amico a quattro zampe, non dimenticate che anche lui ha bisogno di rinfrescarsi. Portare il gatto in vacanza significa non trascurare mai le sue esigenze di base. Munitevi, dunque, di acqua fresca, assicurategli un posto all’ombra e tenete sempre con voi un panno umido da potergli appoggiare addosso per abbassare la temperatura corporea. Non dimenticate di proteggere anche lui dal sole (esistono prodotti specifici per la sua pelle) e di spazzolarlo con più frequenza, poiché durante la bella stagione l’esposizione ai raggi solari determinerà una perdita di pelo maggiore.

Buone Vacanze!

Sfigatto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: