Perché il gatto non dorme di notte: cause e rimedi

Perché il gatto non dorme di notte: cause e rimedi

I gatti sono molto attivi, si sa. Non riescono mai a stare fermi, tranne quando decidono di fare i loro riposini. Questi momenti, però, non durano molto: anche se il gatto dorme spesso, infatti, lo fa in modo discontinuo. I suoi sonnellini non durano quanto quelli degli esseri umani. Anche di notte, questo comportamento non cambia. Può succedere, infatti, che il sonno del micio sia disturbato e diventi un problema per lui e per gli altri abitanti della casa. Perché il gatto non dorme? Ecco alcune interpretazioni e suggerimenti utili.

Il sonno del gatto

I gatti dormono in un modo molto particolare: fanno brevi sonnellini tra un’attività e l’altra e restano sempre vigili. Fanno così perché sono dei predatori e vanno a caccia più volte al giorno, anche se vivono in casa e sono domestici. Gli basta cacciare piccole prede, preservando il loro comportamento innato. E tra una preda e l’altra, schiacciano un piccolo pisolino per ricaricare le energie.
A volte, però, il sonno del tuo gatto può essere disturbato. Certamente puoi accorgertene perché influisce su tutti gli abitanti della casa: corre per le stanze, miagola, sveglia tutti per fare la pappa o per giocare.

Abitudini e routine inverse

Se il gatto non dorme di notte, può essere una questione di abitudine. Siccome non ha difficoltà a cacciare al buio, è possibile che abbia scambiato il giorno con la notte e non abbia interiorizzato le abitudini degli abitanti della casa. Per capire perché il gatto non dorme di notte, bisogna sapere che egli è molto legato alle sue routine quotidiane, quindi se ha assunto determinate abitudini che prevedono attività notturne, sarà difficile scardinarle e invertirle. Se è abituato a cacciare di notte, probabilmente sveglierà anche il padrone, poiché è alla ricerca di un compagno di giochi.
Come fare a cambiare queste abitudini? La soluzione migliore è scoraggiare i suoi comportamenti. Ecco alcune tecniche utili.

Perché il gatto non dorme: il suo spazio

Prevedi che il gatto dorma in un posto diverso da dove dormi tu. Siccome il suo sonno è molto diverso dal tuo, dormire in posti differenti farà bene ad entrambi, in modo particolare se ha difficoltà a dormire durante le ore notturne. In questo modo se il gatto si sveglia durante la notte, non proverà a svegliarti e se dorme lui, non sarà disturbato da rumori molesti. Il suo sonno è molto leggero e non dovrebbe essere disturbato. Cerca di garantirgli un posto silenzioso e sicuro all’interno della casa.

Stabilire degli orari

Il gatto ama avere delle routine e delle abitudini fisse, quindi aiutalo e prevedi un orario fisso per le pappe, oltre il quale non si può andare. Se chiederà la pappa di notte, quindi, non assecondarlo: deve capire che quello non è l’orario giusto. Prima o poi si abituerà. Anche se all’inizio ti sembrerà non ascoltarti ed ignorare tutto ciò che fai, non perderti d’animo. I risultati arrivano con la costanza.

Tienilo attivo

Durante la giornata tieni il tuo gatto attivo: fallo giocare, tienilo con te, fallo cacciare, fallo stancare! Mettigli a disposizione tanti giochi e non farlo annoiare, altrimenti si attiverà di notte. Se invece sarà soddisfatto delle sue attività e sarà stanco, sarà più probabile che di notte riposerà.

Perché il gatto non dorme di notte: il bisogno di spazio

Il gatto, come anche altri animali, non ama sentirsi in gabbia. Fai in modo che disponga dello spazio necessario in cui potersi muovere, giocare, cacciare e riposare. Se avrà i suoi spazi e non si sentirà costretto, non avrà livelli di stress e nervosismo elevati e questo favorirà un buon riposo.

Se dopo un bel po’ di tempo che le metti in pratica tutte queste strategie non si riveleranno efficaci, probabilmente il tuo gatto soffre di un disturbo del comportamento. In questo caso consulta uno specialista!

Sfigatto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: