I 5 virus informatici più terribili di tutti i tempi

I 5 virus informatici più terribili di tutti i tempi
Spread the love

Il recente attacco informatico alla Regione Lazio ha riaperto l’annosa questione della sicurezza informatica. Sembrerebbe essere partito da un pc in Smart Working. Non dovrebbe essere doloso ma nemmeno così “hacker” come pensano in molti.

Curiosità: Sapevate che la maggior parte degli attacchi hacker nascono col phishing? Una mail finta, magari come mittente il capo o un amico, che in realtà una volta cliccato sul link o sull’allegato, è in grado di prende il controllo del pc del dipendente di turno? Ecco spiegato, probabilmente, quello che è successo.

Io sono Alessio e questa è solo una delle tante pillole informatiche di Educazione Digitale che riesco a portare su questo sito, ma anche sul mio canale Youtube. Vediamo quali sono i 5 virus informatici più terribili di tutti i tempi.

1. I Love You

I LOVE YOU è il capostipite, il papà dei virus informatici più terribili di tutti i tempi. Ha attaccato 10 milioni di personal computer il 4 maggio 2000. L’anno del Millennium Bug, dove finiva il secolo e iniziava il millennio: in pieno boom tecnologico. Molte persone utilizzavano per la prima volta internet e posta elettronica.
L’attacco era facile: una mailing list inviava un messaggio col testo ILOVEYOU. Quale visione più bella per l’utente che oggi, 20 anni dopo, verrebbe chiamato “boomer” (clicca qui per scoprire che età hanno realmente i boomer). L’allegato era, infatti, “LOVE-LETTER-FOR-YOU.TXT”. Nel periodo in cui tutti scoprivano le chat pubbliche e parlavano con persone per tutta Italia e a volte per tutto il mondo (cosa che oggi viene fatta solo su Real Time in 90 giorni per innamorarsi o con le truffe romantiche). Terreno molto fertile per uno dei i 5 virus informatici più terribili di tutti i tempi.
Una curiosità: un click sull’allegato e il gioco era fatto. Il sistema operativo riceveva una serie di modifiche malevoli e il virus si riproduceva verso i contatti della posta elettronica.

2. I 5 virus informatici più terribili di tutti i tempi: Melissa

Vi ho parlato di I LOVE YOU come il papà dei virus informatici più terribili di tutti i tempi. Ma in realtà Melissa è la mamma. Prende il nome da una ballerina esotica della Florida. Creato nel 1999, prima di I LOVE YOU, è nascosto in un documento Word realmente consultabile, che si diceva contenesse le password per diversi siti di dubbio gusto (Avete già capito, vero?). Già, questa fiorente industria è viva oggi, figuriamoci nel 1999 dove l’utente medio veniva dalle riviste di costumi da bagno. Quale modo migliore per infettare? La ballerina Melissa inviava, una volta aperto il file, una mail alle prime persone della rubrica del malcapitato, facendo oltre al danno la beffa, visto il contenuto di dubbio gusto.
Curiosità: Oggi le stesse cose succedono su WhatsApp, quindi anche se un vostro amico vi scrive cose strane, mandandovi link o chiedendovi codici, mai apriteli, mi raccomando. Inoltre, nel 1999 la posta elettronica non era sviluppata come oggi, quindi con questo virus vennero addirittura rallentati i servizi di e-mail.

3. Zeus

Come il Dio dell’Olimpo di cui porta il nome, Zeus era capace di effetti davvero devastanti. Scoperto nel 2009, è riuscito a compromettere migliaia di account di multinazionali e banche (Addirittura Amazon). Il suo scopo finale era installare un Keylogger. Vi siete mai chiesti come fanno a rubare i dati delle carte di credito o a scoprire la vostra password? Al di là di quando ricevete un messaggio di phishing che compilate con tutti i vostri dati pensando che sia la banca o Google che vi chiede conferma della password per vedere che siete davvero voi, con il Keylogger. Si tratta di un programmino che vede tutto quello che digitate. Una volta scaricato il file, l’hacker non avrà difficoltà a scoprire, dalle cose che avete digitato, quali sono le vostre password e dati bancari. Sono quelle cose che pensate non vi capitino mai. Finché non succedono.

4. I 5 virus informatici più terribili di tutti i tempi: Conficker

I precedenti virus sono nulla in confronto a CONFICKER del 2008. Questo, e altri virus simili a lui, secondo me sono davvero i virus informatici più terribili di tutti i tempi. Lo scopro finale è l’accesso ancora una volta ai vostri dati, alle vostre password e via dicendo. Conosciuto anche come Downup o Downapud, il suo agire bloccava qualsiasi cosa sul pc affinché fosse impossibile rimuoverlo: aggiornamenti, antivirus, windows defender. Addirittura qualsiasi ricerca Google su come rimuoverlo o come scaricare antivirus e software di difesa veniva bloccata, mantenendo il resto funzionante.

5. CryptoLocker

I 5 virus informatici più terribili di tutti i tempi

Molto peggio di tutti i virus di cui abbiamo parlato fino ad ora, CryptoLocker è anche il più facile da rimuovere. Si diffonde con la posta elettronica, e una volta che il pc è infetto, crittografa quanti più file possibili sul vostro dispositivo. Una volta rimosso i file rimarranno bloccati da una password, e l’unico modo per riaverli è pagare un riscatto all’hacker.

I 5 virus informatici più terribili di tutti i tempi: non è finita

Ovviamente i virus di cui abbiamo parlato non sono gli unici: abbiamo MyDoom, scoperto da un dipendente di McAfee. Una riga del programma recitava mydom (il mio dominio) ribattezzato doom (destino) dallo stesso. Flashback, il primo e forse unico malmware per Mac. E Stuxnet, creato dalle forze di difesa israeliane assieme al governo americano per interrompere le comunicazioni dell’Iran sul nucleare.

I consigli che vi do, prima di salutarci, ve li ho già accennati su. Quasi il 100% degli attacchi hacker nasce da phishing, da email ambigue aperte senza pensarci su, da link su cui non si doveva cliccare. Poche sono davvero le imprese machiavelliche e geniali alla Mr Robot, perché dietro c’è sempre un errore umano. Come quello che dovete evitare. Mai cliccare su link che arrivano su WhatsApp anche se da fonti affidabili, mai inserire dati come password o dati bancari se ve li chiedono per conferma, e mai fornire altri dati personali di qualsiasi tipo (anagrafici, reddituali o indirizzi) se non strettamente necessario.

Avevate mai sentito parlare di questi terribili virus? Ne conoscete altri?

Sfigatto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: