Come funziona Randonautica: la nuova App che sta spopolando su TikTok [VIDEO]

Come funziona Randonautica: la nuova App che sta spopolando su TikTok [VIDEO]

Vi piace esplorare posti nuovi? Randonautica è un’app che promette di farvi vivere esperienze uniche. Sta spopolando su Tik Tok e su diverse pagine, grazie alle persone che la provano e che condividono le loro esperienze con gli altri, che non sempre sono felici: molte di esse sono anche inquietanti, corredate da video di testimonianza.
Sui vari forum, tra cui Reddit, chi prova l’app sta condividendo le proprie avventure, gli obiettivi, le mappe e la cronaca delle esplorazioni. Andando nei punti indicati dall’App, hanno trovato cose particolarmente legate alle loro esperienze, anche in modo spaventoso. Vediamo come funziona Randonautica e quali sono i suoi pericoli.

Come funziona Randonautica

Ricordate Pokemon-go? Vi vengono in mente altre app che stimolano la curiosità e l’esplorazione del mondo? Beh, dimenticatevele. Randonautica è un’app che vi porta in giro, sì, ma è diversa da tutte le altre. Questa sorta di gioco, infatti, vi guida nell’esplorazione di posti nuovi vicino a dove vi trovate, quindi che potete percorrere benissimo a piedi e per divertirvi con gli amici. Ma può essere anche un viaggio particolare all’interno di voi stessi. Vediamo come funziona:

1. Scarichiamo l’App, che è disponibile per Android e iOS.
2. Impostiamo il GPS, poiché l’app funziona attraverso la ricerca su una mappa, di punti di interesse grazie a particolari coordinate.
3. Pensiamo a qualcosa che vogliamo trovare. Il processo di pensiero iniziale è molto importante, perché condiziona l’intera ricerca. Come funziona Randonautica? L’app consiglia di pensare a cose positive, quindi potremmo chiedere di trovare qualcosa di divertente, di colorato…e ritrovarci in un posto che abbia a che fare con queste cose, ma anche pensieri più profondi, come ad esempio la ricerca della felicità, un’opportunità di fare una bella esperienza, una bella conoscenza etc…
4. Scegliamo il tipo di particolarità che vogliamo trovare. Che possono essere:
Attrattori: con più punti quantici, che aumentano la probabilità di trovare la propria risposta; Void: il contrario, elementi con meno punti quantici; Anomalie: può essere sia un punto di interesse che un buco nell’acqua.
Poi impostiamo un raggio di metri entro cui vogliamo spostarci. Scegliamo il server che vogliamo utilizzare e premiamo start. Ci verrà chiesto di pensare al nostro obiettivo: pensiamoci intensamente, desideriamolo intensamente e visualizziamolo. Poi partiamo per il nostro viaggio!

5. La ricerca dovrebbe dare come risultato l’elemento che avete scelto e darvi la possibilità di iniziare il viaggio. Se per esempio avete scelto di trovare un Attrattore, cioè un luogo, un elemento che aumenti la probabilità di avvicinarvi alla cosa che avete desiderato e, per esempio, avete desiderato di trovare qualcosa di colorato o di divertente, il vostro viaggio potrebbe portarvi a ritrovarvi in un parco giochi o qualcosa di simile.

Guarda il video per conoscere i pericoli di Randonautica

Randonautica e le esperienze macabre

Per capire come funziona Randonautica, bisogna comprendere che si tratta di un’app che si basa sulla legge dell’attrazione: se desideriamo una cosa, o se abbiamo paura di una cosa, finiremo per attrarre proprio quella cosa! Questo gioco è basato proprio su questo: se penso, ad esempio, alla felicità, la mappa mi porterà in un punto in cui ci sarà un oggetto che io psicologicamente ricollegherò alla felicità o a qualche evento felice che mi è capitato. La stessa cosa vale per le cose negative. Praticamente è un effetto psicologico!

Randonautica: perché é pericolosa

La descrizione dell’app Randonautica specifica che si tratta di un gioco e che non bisogna usarla in modo scriteriato. Ma capire come funziona Randonautica vuol dire anche immettersi in un mondo di esperienze torbide, condivise già a fiumi dagli utenti della rete. L’app raccomanda di non esplorare da soli e di non raggiungere posti pericolosi, ma nel momento in cui un’app di questo tipo è lasciata nelle mani di ragazzini che frequentano forum zeppi di utenti che condividono esperienze inquietanti e ricercano oggetti pericolosi, l’emulazione è dietro l’angolo.
Gli stessi giovanissimi, infatti, sono inclini alle sfide più audaci: camminare sui binari, scattarsi selfie ad altezze pericolose, esplorare luoghi non idonei ai ragazzi, solo per la ricerca del brivido e per emulazione verso i coetanei o verso i loro idoli. Per tali motivi si renderebbe necessaria una supervisione, sia dell’app stessa che del fenomeno.

Sfigatto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: