TIPI DA SOCIAL: LE CATEGORIE DI TWITTER – PARTE 2

TIPI DA SOCIAL: LE CATEGORIE DI TWITTER – PARTE 2

Seconda puntata della nostra rubrica “Tipi da Social”, in cui raccogliamo una classificazione delle categorie più frequenti di persone che si trovano sui social network, in particolare Twitter.
Se ti sei perso la prima puntata, clicca qui.

I protagonisti di oggi sono…

I PORNOMANI

pornomani

Sono quelli che usano Twitter solo per postare foto, video e GIF porno e inviare compulsivamente messaggi privati con allegate le foto dei propri genitali.
Interagiscono solo per parlare di sesso, rispondono e ritwittano solo i post a sfondo sessuale e pornografico. Ogni cosa del loro mondo è porno tanto che, riflettendoci su, ci si chiede come sia la loro vita quotidiana fuori dai social. Cosa fanno? Come vivono? Vedono simboli fallici nei pali della luce e vagine nelle fogne? Ma esistono davvero?
Solitamente commentano e mettono cuori alle foto delle donne, che siano foto sexy o foto castissime, l’importante è che respirino.
Le loro foto profilo spesso ritraggono i loro peni e le loro parti intime in generale, ma quasi mai il loro volto. Su di loro non c’è molto da dire in realtà, perché poco delle loro esistenze si conosce, tranne i genitali e gli immancabili commenti poetici che lasciano sotto le foto delle donne, che potrebbero riassumersi in un lungo e sentito “mmmmmmmmmmm”.

I POETI

poeti

I poeti colorano il social network con i loro pezzi inediti, che molto spesso sono accozzaglie di parole e frasi incomprensibili. Più sono incomprensibili e più i poeti se la tirano e si vantano silenziosamente di essere degli scrittori ad un passo dal successo letterario. Molto spesso sono innamorati di qualcuno e ne cantano le lodi, come dei nuovi Petrarca; altre volte invece sono semplicemente innamorati dell’amore, e vomitano sentimenti profondi e scarmigliati.
Il loro fascino ammalia le utenti donne, che ritwittano e condividono i masterpiece del nuovo millennio firmati da questi poeti maledetti. Sono invece derisi dagli uomini, che un po’ li invidiano per il loro magnetismo attira-passera.
Lo scopo dei poeti è quello di emergere e distinguersi, un giorno, nella loro arte, ma nel frattempo si accontentano di raccattare un po’ di gentil sesso.

SUICIDE GIRLS / BOYS

suicide girls

Sono quelle ragazze (e ragazzi) che su Twitter raccontano le loro sfighe. Sono sempre single, vivono soltanto storie sbagliate e ne raccontano gli aneddoti. Sperano di non essere mai invitati dai parenti per le feste, perché puntualmente gli chiederanno “e la fidanzata?/Il fidanzato?”.
Sono le ragazze che si depilano e poi non vengono rimorchiate; vanno in palestra e usano le panche come fossero lettini solari. In questa categoria rientrano anche I Ricoverati, che sono quelli/e che parlano delle loro patologie mentali (che si sono diagnosticati su Google), raccontando le loro esperienze e condividendo i loro umori, e Gli Alcolisti & Tossici, che sono coloro che assumono grandi quantità di alcol per sopperire alla mancanza di gioie nella vita, e lo raccontano sui social come fosse un vanto. Ed è così che se nella realtà bevono un bicchiere di vino, su Twitter dicono di averne bevute 3 bottiglie. Se nella realtà mangiano un quadretto di cioccolato, su Twitter raccontano di aver ingurgitato 5 tavolette di Milka.

Ti riconosci in qualcuno di questi?

Alla prossima puntata 🙂
Non dimenticare di leggere la prima parte (clicca qui)

Sfigatto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: