Quelli dei Social: Ho avuto un’infanzia difficile – Intervista a Babbo Natale


Tenetevi forte, l’intervista di oggi per #QuelliDeiSocial (clicca QUI per sapere di cosa si tratta) é dedicata niente popò di meno che a Babbo Natale in persona, non un fake, ma quello originale. 
Credete a Babbo Natale? No?! Male! 😀
Il suo account Twitter è @Santas_Official (clicca per visitarlo)

Babbo Natale, un nome, una garanzia, vuota il sacco e presentati in 3 righe.

Sono buono. Sono un tipo riservato: amo la gente ma non mi piace molto farmi vedere in giro. Lavoro poco, ma quando mi ci metto faccio miracoli. 

Come è nata l’idea di Babbo Natale? Chi o cosa ti ha ispirato? C’è una vicenda o persona che ti ha acceso la fiamma? 

Ho avuto un’infanzia difficile: la gente del Polo Nord è molto fredda e nella famiglia Claus nessuno credeva in me. A scuola gli altri bambini mi prendevano sempre in giro perché mi chiamo “Santa”, nome che sembra da femmina, come se poi fosse una cosa brutta! Ma io glielo dicevo sempre: “Sono Santa, non sono una donna”.
Così da grande mi sono inventato un mestiere che potesse portare gioia a tutti i bambini del mondo: nessuno dovrebbe soffrire da piccolo. 

Natale non è tutti i giorni, e non sempre c’è occasione di parlare del Natale. Come fai a mandare avanti il tuo account declinando tutto in natalese? 

Quando, poco più di un anno fa, decisi di debuttare su Twitter, mi posi subito questo problema: diciamo che mi piacciono le sfide. Non mi ero mai cimentato con social e satira e, giorno dopo giorno, ho imparato a conoscere meglio il mio stile. È per me una grande soddisfazione strappare sorrisi a chi mi segue: senza falsa modestia, penso che per far ridere come Babbo Natale anche ad agosto, un autore debba avere gli attributi!

Hai mai pensato a un altro account? Se dovessi aprirne uno diverso (se non lo hai già) chi saresti?

Non ci ho mai pensato. Il mio profilo è nato dal nulla, come sfida personale. Non sapevo niente di Twitter, della gestione degli hashtag, dei trend topic, ho imparato sul campo e onestamente non mi aspettavo tanto affetto e tante attenzioni. Il tempo libero qui in Lapponia non manca: a volte mi chiedo come sarebbe mettermi alla prova con altre realtà. Ammiro quei social media manager geniali, alla Taffo o alla Ceres, per intenderci.
Per esempio, potrei essere un buon testimonial per la Pepsi: sai che scoop se venisse fuori che non mi piace più la Coca Cola? 

Hai anche un account personale? 

No. Non ero molto pratico di social media, Facebook, Instagram, eccetera: amo gli elfi ma odio i selfie. Decisi di aprire il profilo Twitter perché tutti mi dicevano che, di questi tempi, se non sei sui social non esisti. Capisci a me. Mi innamorai di Twitter perché obbliga a essere sintetici: è il formato perfetto per la satira sociale e politica. 

Cosa piace ai tuoi follower di te? 

Alcuni mi hanno definito maestro d’ironia, altri dicono di amarmi per la mia saggezza. Ma soprattutto sono i miei follower che piacciono a me! Seguo tutti con piacere perché ho avuto modo di incontrare persone meravigliose: interagire con loro è sempre la fonte d’ispirazione migliore! Credo che piaccia il mio modo di sdrammatizzare cercando di non “slittare” mai nella polemica e nella volgarità. E poi secondo me gli Italiani hanno bisogno di un anziano eremita lappone che li tenga d’occhio. Ma, fondamentalmente, penso che chi mi segue lo faccia per quella caterva di regali che elargisco generosamente: sono un grande sostenitore del sistema clientelare. Potrei quasi darmi alla politica, se non fosse che io generalmente le mie promesse le mantengo. 

L’intervista è finita ma prima di concludere lascia un messaggio ai tuoi nuovi potenziali follower: perché dovrebbero seguirti? 

Perché da piccoli tutti hanno sognato di seguirmi. Perché iniziare a seguire @Santas_Official fuori stagione è puro anticonformismo. E perché, che crediate o no alla mia esistenza, nel dubbio, se fossi in voi io un follow a Babbo Natale™ glielo darei. 😉

Seguite il suo consiglio, collegatevi su Twitter e regalategli un bel follow, non ve ne pentirete!

*****

Le interviste di  #QuelliDeiSocial:
Volpe Real
AlexandraVoice

Avv.Ermetico
IlCommentatore

Vobaldo
Tanik
Valentina

Sfigatto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: