PERCHÉ UOMINI E DONNE NON POSSONO STARE INSIEME 

Le donne non sono fatte per stare con gli uomini. E neanche gli uomini per stare con le donne. Oggi vi spiegherò il perché, e mi darete ragione.

Pensateci bene, non sono fatti gli uni per le altre. Quando sono in una coppia non vanno mai d’accordo, sempre a litigare, sempre a riappacificarsi in modi stupidi e senza un senso.

Mio fratello dice che le donne e gli uomini sono come cane e gatto: in natura si odiano, ma se li costringi a vivere insieme possono anche andar d’accordo, o comunque convivere pacificamente.

Nel caso degli esseri umani, la “costrizione” del vivere insieme consisterebbe nell’insistere a formare coppie eterosessuali per convenzione.
Tu sei una donna, io sono un uomo, quindi stiamo insieme. Come se fosse la cosa più semplice e scontata del mondo.

Eh no, non funziona proprio così.

Io l’uomo e la donna insieme li vedo compatibili come un cane ed un palazzo: percentuale di affinità vicina allo zero.
Il cane può servirsi di un muro del palazzo per fare pipì, ma poi basta. Al palazzo il cane non serve per nessuna cosa. Li si vede insieme solo perché i condomini hanno scelto di abitare con i cani come animali domestici.

Quando un uomo e una donna litigano sono nettamente in contrasto anche nel modo di porsi, assumono degli atteggiamenti tipici del genere di appartenenza che li rendono davvero inincastrabili.
Guardando un litigio in una coppia, analizzandolo in modo razionale, non ci sarebbe nessuna via di uscita per conciliarsi. Il ricongiungimento non può essere effettuato usando la ragione, ma solo chiudendo gli occhi e usando quelli che molti chiamano “sentimenti”. Che spesso non sono neanche sentimenti, ma una serie di scuse, pretesti, cedimenti, annullamento di sè, abdicazioni. Una serie di cose per cui rosicare e per cui il rapporto andrà sempre più a deteriorarsi, insomma.

La maggior parte dei litigi che avvengono in una coppia sono dovuti ad incompatibilità di genere: caratteristiche degli uomini che non vanno bene alle donne, e viceversa.
I litigi che avvengono per incompatibilità di carattere, invece, non dovrebbero neppure esistere: se due caratteri non vanno d’accordo, è inutile stare insieme e trascinare una storia forzatamente. E questa è un’altra cosa che solitamente accade nelle coppie eterosessuali: si litiga continuamente per incompatibilità caratteriale. E poi si fa pace perché  uno dei due cede. Bene, bella pace. Questo sarebbe amore? Ma perché cavolo state insieme se i vostri caratteri sono inconciliabili? Siete masochisti.

Per questi motivi, penso che sarebbe meglio se gli uomini stessero con gli uomini e le donne con le donne. Così almeno le incompatibilità di genere sarebbero più o meno appianate: si è razionali insieme, o si è emotivi insieme, o isterici insieme, o stronzi insieme. Insomma, essere come l’altro aiuterebbe a comprendere le sue azioni e i suoi comportamenti. Anche se una cosa non ti sta bene e non ti caratterizza, in un certo senso la puoi capire, perché in una qualche misura appartiene anche a te.

E la riproduzione? Non è certo un motivo sufficiente per stare insieme. Si possono far figli anche senza necessariamente essere una coppia fissa. E comunque la scienza servirà pure a qualcosa, no? La procreazione potrebbe avvenire tramite inseminazione artificiale.

Quindi gente, considerate seriamente l’ipotesi di stare con qualcuno  del vostro stesso sesso, e poi fatemi sapere come vi trovate.

Anche se, comunque, la cosa migliore è sempre stare con un gatto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: